Regione, Lupo: "Serve governo politico per una nuova fase"

Il segretario del Pd: "Abbiamo chiesto un cambio di rotta a Lombardo, ma non è un dktat. Scissione nel partito? No, Cracolici non è in discussione"

PALERMO. "Nel Pd c'é un consenso diffuso per la formazione di un governo politico che apra una nuova fase in Sicilia, considerato che il cambio di rotta che abbiamo chiesto all'attuale giunta tecnica di Raffaele Lombardo stenta ad arrivare. Questa scelta non la posso fare io, ma gli organismi competenti, vale a dire l'Assemblea regionale, convocata per il 13 marzo". Lo dice il segretario del Pd in Sicilia, Giuseppe Lupo, in una pausa dei lavori della segreteria regionale, riunita nella sede del partito, a Palermo.   


E' probabile che in Assemblea sarà messo ai voti un documento per formalizzare la posizione del partito. Sulle perplessità manifestate più volte dal governatore Lombardo che ha sempre difeso il suo esecutivo tecnico e rispetto alle dichiarazioni contrarie di alcuni alleati, Lupo afferma: "Il Pd vale il 50% della coalizione che sostiene il governo Lombardo, non imponiamo diktat ma non accettiamo veti". Il segretario ha poi escluso  "in modo categorico" l'ipotesi di scissione, paventata da alcuni deputati della corrente "Innovazioni", e fa quadrato attorno al capogruppo Antonello Cracolici: "Non è in discussione".   


Lupo, in una pausa della segreteria regionale del partito riunita a Palermo, ribadisce che "i margini per una sintesi unitaria ci sono tutti". Rispetto alle critiche mosse nei confronti di Cracolici, accusato di gestire il gruppo in modo autoritario, Lupo afferma: "Bisogna lavorare per accrescere il tasso di collegialità, normalmente il gruppo si riunisce una volta a settimana, se serve ci riuniremo due volte".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati