Maroni: "Mineo sia modello di eccellenza"

Il ministro degli Interni in visita alla prefettura di Catania: "Visti i termini legati all'emergenza umanitaria definiti nell'ordinanza firmata dal presidente del Consiglio, ho chiesto ai sindaci di farmi sapere entro 24 ore: cioé la disponibilità a realizzare questo progetto oppure no"

MINEO. "Abbiamo concluso la riunione con la mia proposta di procedere alla realizzazione del Villaggio della solidarietà per creare un modello di eccellenza in Europa nell'accoglienza dei richiedenti asilo, accompagnato da un patto per la sicurezza sottoscritto in provincia di Catania da tutti i sindaci, dal ministero dell'Interno, e quindi dal governo, per definire quali misure attuare nell'area: dal potenziamento delle strutture, dei presidi che ci sono, alla realizzazione di sistemi integrati di videosorveglianza per garantire il massimo della sicurezza". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, incontrando i giornalisti alla fine di una riunione nella prefettura di Catania.    


"Visti i termini legati all'emergenza umanitaria definiti nell'ordinanza firmata dal presidente del Consiglio, ho avanzato questa proposta - ha aggiunto Maroni - e chiesto ai sindaci di farmi sapere entro 24 ore: cioé la disponibilità a realizzare questo progetto oppure no".    "Pur potendo decidere da solo - ha proseguito - ho voluto il confronto perché voglio che sia una decisione condivisa nell'interesse nostro, delle autonomie locali e dai richiedenti asilo.    "Domani - ha concluso - sapremo se c'é da parte delle Comunità interessate la condivisione di questo progetto, altrimenti riferirò al presidente del Consiglio l'esito di questa consultazione e poi valuteremo le decisioni necessarie per gestire quella che, anche le notizie di oggi lo dicono, si prefigura come una emergenza umanitaria senza precedenti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati