Palermo, in fiamme il trituratore di Bellolampo

I carabinieri indagano sulle cause dell'incendio che ha messo fuori uso, lo strumento più grande della discarica. Possibili disagi nella raccolta

PALERMO. I carabinieri del comando provinciale di Palermo indagano sull'incendio che, la scorsa notte, ha danneggiato, mettendolo fuori uso, il trituratore più grande della discarica di Bellolampo. Ancora incerte le cause del rogo partito dal quadro elettrico dell'impianto.
La presenza sul posto di alcuni operai dell'Amia, l'ex municipalizzata che gestisce la discarica, farebbe escludere all'azienda che si possa trattare di un incendio doloso. Per ovviare all'assenza dell'impianto di triturazione l'Amia sta impiegando un tritovagliatore noleggiato dalla Unieco che sarà in funzione, per smaltire i rifiuti accumulati, anche sabato e domenica. Da martedì, inoltre, sarà operativo anche un altro impianto di triturazione preso a noleggio.
L'Amia ha presentato una denuncia sull'episodio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati