Muñoz: pronti a superare la crisi

Il difensore argentino: “Abbiamo la forza di venirne fuori. Basta vincere un paio di partite e torneremo in corsa per il quarto posto”

PALERMO. Ezequiel Muñoz, che l’8 ottobre dello scorso anno ha compiuto vent’anni, ha le spalle larghe e non vuol sentire parlare di Palermo in crisi, di difesa debole e di squadra troppo giovane per puntare al quarto posto. Insomma, pur facendo per mestiere il difensore si può dire che il giovane argentino cresciuto nella «cantera» del Boca Juniors se la cava bene anche all’attacco.
«Questo è un momento delicato, forse il più difficile della stagione, ma abbiamo la forza per venirne fuori. Basta vincere un paio di partite e torneremo in corsa per il quarto posto».
Detta così è facile, che ci vuole a battere Udinese e Lazio che all’andata suonarono di brutto il Palermo! Del resto sono i vantaggi della gioventù: guardare con fiducia al futuro. Anche se il quarto posto è a otto punti, ogni tanto arriva qualche fischio dagli spalti e non sempre i giudizi della critica sono positivi. «A me gli unici giudizi che importano sono quelli del tecnico e dei compagni. L’unica voce che sento è quella del mister. Naturalmente ognuno ha il diritto di pensarla come vuole e non posso piacere a tutti, però vado avanti con tranquillità cercando di migliorare. So che sono giovane e posso crescere ancora tanto, soprattutto sul piano tattico». La versione integrale dell’articolo sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati