Governo, pressing di Micciché per i gruppi Fds

Il progetto è quello di dar vita a due nuove "squadre" parlamentari a Camera e Senato di sostegno al governo e direttamente collegati al sottosegretario

ROMA. Due nuovi gruppi parlamentari a Camera e Senato di sostegno al governo e direttamente collegati a 'Forza del Sud'. E' questo il progetto al quale sta lavorando il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianfranco Micciché, per dare 'espressione parlamentare' al nuovo partito che dalla Sicilia si sta strutturando nel Sud Italia.
Il gruppo punta sulla possibile convergenza tra i sei deputati di Forza del Sud ora nel Pdl (Pippo Fallica, Ugo Grimaldi, Antonino Minardo, Marco Pugliese, Francesco Stagno D'Alcontres e Giacomo Terranova) ed i quattro deputati di Noi Sud ora con IR (Arturo Iannaccone, Luciano Mario Sardelli, Elio Belcastro e Antonio Milo). Il nuovo organismo politico dovrebbe poi fungere da polo di attrazione per una altra decina di deputati meridionali del Pdl ma si punta anche ad Aurelio Misiti, eletto con Mpa e ora al Misto, e a qualche finiano ancora in bilico.
Il nuovo gruppo 'Forza del Sud' rappresenterebbe così la "quarta gamba" del governo, ma andrebbe anche a sottrarre deputati ad Iniziativa Responsabile. Sullo sfondo, infatti, c'é quella che alcuni deputati definiscono "la incompatibilità tra Micciché e Saverio Romano". Quest'ultimo, leader di Pid, è in forte concorrenza sul territorio siciliano con Forza del Sud. Una alleanza tra i due è perciò improbabile. L'arrivo di 'prestiti' dal Pdl, invece, appare possibile: con un nuovo gruppo parlamentare il centrodestra guadagnerebbe il diritto ad un membro dell'ufficio di presidenza dove attualmente é in svantaggio rispetto all'opposizione. Più complessa, invece, l'operazione per la nascita del gruppo di Forza del Sud al Senato.
I parlamentari 'fedeli' a Micciché sono tre, ancora nel Pdl: Roberto Centaro, Mario Ferrara e Salvo Fleres. Dovrebbero riuscire ad aggregare almeno altri sette senatori. Più probabile, invece, che questi tre si uniscano al nuovo gruppo in via di formazione 'Autonomia e territorio', del quale potrebbero far parte anche gli ex finiani Pasquale Viespoli e Maurizio Saia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati