Disabili, a Catania due assunzioni

CATANIA. "Dal 2001 a oggi, grazie all'attività del nucleo Interventi di rete del dipartimento Salute mentale e all'Ufficio provinciale del lavoro, sono stati assunti a tempo indeterminato presso alcune aziende della provincia etnea oltre 100 disabili. Quello di oggi, grazie anche all'intesa con la Cisl, è il risultato di una politica socio-sanitaria virtuosa, che rappresenta un esempio culturale da seguire". Lo ha affermato il direttore generale dell'Azienda sanitaria di Catania Giuseppe Calaciura, che stamane ha consegnato alla Almaviva Contact e al Consorzio Parco del Mare le somme vinte dall'Asp in occasione della sesta edizione del Premio "Flavio Cocanari" per l'assunzione a tempo indeterminato di due lavoratrici disabili. "Quella di oggi - ha sottolineato il segretario generale della Cisl Catania Alfio Giulio - è una piccola goccia che rappresenta un esempio positivo e concreto della politica del fare. Grazie al lavoro di rete e al supporto dell'Asp e delle aziende sensibili abbiamo dimostrato che anche a Catania ci sono tante piccole-grandi energie che, se messe insieme, possono essere sviluppate e implementate. Vogliamo lanciare questo modello alla politica: oggi possiamo fare concretamente qualcosa per le categorie svantaggiate". "Grazie all'impegno e alla dedizione degli operatori del settore Salute mentale - ha affermato il responsabile Nucleo Interventi di Rete dell'Asp Catania Roberto Ortoleva - siamo riusciti a rendere concreto il diritto all'inserimento lavorativo delle persone con disagio psichico, previsto dalla legge n. 68 del 1999. Il dato di maggior rilievo é quello da cui emerge che le aziende etnee stanno cambiando atteggiamento nei confronti dei disabili".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati