Lampedusa, alla deriva barcone con 38 migranti

L’imbarcazione, in difficoltà a causa delle cattive condizioni del mare, è stata soccorsa da un motopesca al largo dell’isola

LAMPEDUSA. È rimasto in rada davanti  all'isola di Lampedusa, in attesa che le condizioni del mare migliorassero, il motopesca mazarese Chiaraluna, con 38 migranti a bordo, raccolti ieri pomeriggio da un barcone alla deriva nel  Canale di Sicilia. L'unità è entrata in porto solo all'alba.  La 'carretta' con gli extracomunitari, che da due giorni  risultavano dispersi dopo avere avvertito telefonicamente alcuni  parenti che si trovavano nel centro di accoglienza al momento della partenza dal porto tunisino di Sfax, è stata soccorsa dal motopesca a 60 miglia da Lampedusa, in acque di competenza maltese. Aveva il motore in avaria ed era in balia delle condizioni del mare, forza 4-5.     
Ieri sera erano approdati a Lampedusa altri 197 tunisini, tra  cui tre donne e alcuni minori, soccorsi a poche miglia dalla costa da due motovedette della Guardia Costiera. Dopo gli ultimi arrivi, nel Centro di prima accoglienza dell'isola si trovano in questo momento oltre 900 migranti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati