“Spese senza fatture”: condanna per un ente di formazione a Palermo

La sentenza della Corte dei conti nei confronti dell’Enfap: dovrà restituire alla Regione quasi 200 mila euro

PALERMO. La sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha condannato l'Enfap (Ente nazionale formazione addestramento professionale) di Palermo a restituire alla Regione quasi 200 mila euro. Nella rendicontazione dei finanziamenti ricevuti per un corso di formazione aveva giustificato una quota di 188 mila come spese di cofinanziamento per l'acquisto di attrezzature. Ma in sede di accertamento non é stato in grado di esibire le fatture. "L'Ente di formazione professionale, che riceve fondi per l'apprestamento dei corsi - si legge nelle motivazioni della sentenza - deve ritenersi onerato della prova in ordine al buon fine dei fondi medesimi e secondo la destinazione normativamente prevista delle somme spese e, in difetto, è obbligato alla loro restituzione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati