Si fingono visitatori e rapinano una paziente in ospedale

Il caso al «Sant’Antonio Abate» di Trapani. Nel mirino dei malviventi una donna incinta ricoverata nel reparto di Ginecologia. Le hanno sottratto cento euro

TRAPANI. Attimi di paura all’ospedale «Sant’Antonio Abate» di Trapani. Due donne e un uomo sono riusciti ad entrare nella stanza di una donna incinta, ricoverata nel reparto di Ginecologia, l’hanno minacciata e poi rapinata. Ma per loro solo cento euro di bottino.
L’episodio è accaduto sabato notte. I rapinatori, fingendosi dei normali visitatori, sono entrati nel reparto intorno alle 23,30. In un primo tempo hanno parlato con la donna, mostrandosi interessati alle sue condizioni di salute, poi però, uno di loro ha aperto un cassetto, prendendo il denaro che vi era custodito. Arraffati i soldi, i rapinatori, che hanno agito a volto scoperto, sono fuggiti. Durante il blitz hanno anche sottratto alla statua della Madonnina collocata in fondo al corridoio, oggetti in oro che le partorienti lasciano nel piccolo altare in segno di devozione.  Magiori dettagli nell’articolo di Luigi Todaro sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati