Riforma elettorale per gli enti locali, si cerca l'intesa

Il ddl ritenuto prioritario dal Pd. Vertice di maggioranza, poi la conferenza dei capigruppo, prima della seduta all'Ars

PALERMO. Prima un vertice di maggioranza, in programma a mezzogiorno, per cercare l'intesa sui testi di legge da portare in aula prima di bilancio e finanziaria, qualche ora dopo ci sarà il faccia a faccia con l'opposizione in conferenza dei capigruppo per stabilire il calendario dei lavori parlamentari, quindi la seduta, prevista per le 16, dove all'ordine del giorno al momento ci sono interrogazioni e interpellanze della rubrica 'Attivita' produttivé. E' la tabella di marcia che scandirà la giornata politica di oggi all'Assemblea regionale, dove il clima rimane teso, mentre il governo di Raffaele Lombardo continua a lavorare per fare quadrare i conti.
La maggioranza che sostiene la giunta tenterà di trovare la quadra dopo la riunione che il 'Nuovo polo' ha avuto la scorsa settimana con il governatore Raffaele Lombardo. Il nodo resta la riforma elettorale per gli enti locali ritenuta prioritaria dal Pd che preme perché venga esaminata all'Ars prima dei documenti contabili e finanziari. Il capogruppo del Pd, Antonello Cracolici, dovrà convincere gli alleati di Fli e Udc, che invece per evitare il muro contro muro con l'opposizione, contraria a ddl elettorale, propende perché siano esaminate altre leggi in sospeso, quelle sulla semplificazione amministrativa e sugli orari commerciali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati