Rugby, Adv Holding: battuto il Collefero

Successo della squadra palermitana per 13-9. Decide una meta di Bologna

PALERMO. Lo aveva predetto il giorno prima, Filippo La Torre, uno dei due tecnici dell’ADV Palermo Rugby. “Questa partita o la vinciamo con molto scarto o soffriamo fino alla fine”.  Così è stato. Perché fino al triplice fischio dell’arbitro Di Blasio di Torre del Greco, la partita è stata incerta e combattuta. Merito delle due squadre, le più giovani di tutta la serie B, che hanno disputato una partita a viso aperto, giocata soprattutto nelle zone centrali del campo.  E lottata mischia dopo mischia. Ma, ai punti, i nero arancio del presidente Fabio Rubino, avrebbero stravinto per le occasioni create e sciupate maldestramente. Nel primo tempo, apre le marcature un calcio piazzato di Durante. Il pareggio di Valenti, un ex della partita, è quasi immediato. Durante, poi, ha sui piedi ben tre occasioni per riportare avanti i suoi.


Ma fallisce i tiri piazzati. Nella ripresa il Palermo entra più determinato a portare a casa i quattro punti. E dopo sei minuti realizza una meta con Massimo Bologna, la prima di quest’anno, sugli sviluppi di un’azione di mischia. Gonzalez trasforma e pochi minuti dopo realizza il calcio piazzato del 13-3. La partita sembra tranquilla. Ci pensa Valenti, però, a riaprire tutto con due calci piazzati da distanza quasi impossibile. Nel finale i romani tentano l’assalto finale, ma la retroguardia palermitana regge l’impatto e porta a casa i quattro punti. «Sono soddisfatto perché i ragazzi, oltre a dimostrare un grande carattere, hanno messo in pratica le cose provate e riprovate in allenamento – spiega Filippo La Torre – Abbiamo tanti giovani in squadra ed a volte pecchiamo di inesperienza. Ecco perché spesso non riusciamo a chiudere in fretta partite alla nostra portata come questa». «Oggi si è vista la nostra inesperienza – dice il presidente Fabio Rubino – Quando giochi così tanto tempo nella loro 22 come abbiamo fatto oggi, non possiamo  non chiudere le partite. Sono contento, però, per come hanno giocato i ragazzi. Concentrati e determinati».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati