Palermo, confronto tra associazioni per un nuovo sistema di welfare

Ad annunciarlo l'assessore alle Attività sociali, Raoul Russo a un incontro che si è svolto all'Ars con l'assessore regionale alle Politiche sociali, Andrea Piraino

PALERMO. Un tavolo di confronto con associazioni di volontariato e privati che ricostruire insieme un nuovo sistema di welfare. E un altro con tutti gli amministratori che possono collaborare attivamente alla promozione familiare. Lo ha annunciato l’assessore comunale alle Attività sociali, Raoul Russo, intervenuto ieri alla tavola rotonda che si è tenuta all’Assemblea Regionale Siciliana, organizzata dalla società cooperativa Media & Service, in collaborazione con l’assessorato regionale alle Politiche sociali.
“La domanda di welfare, a Palermo, è in crescita, ma si scontra con le poche risorse economiche – ha spiegato Russo -. Pensiamo ad un tavolo di confronto che possa mettere insieme tutti e promuovere davvero la famiglia”. Il tutto in vista del Network dei Comuni, al quale la città di Palermo ha aderito. “Un modo per proporre modelli, confrontarsi e capire cosa e come lavorano le altre città – spiega Russo – e rendere sempre più coincidenti le forme di organizzazione politica e amministrativa incentrare sulle politiche familiari”. Per riuscire a concepire la famiglia in modo diverso da come è stato fino ad ora, proprio come ha sottolineato l’assessore regionale alle Politiche sociali, Andrea Piraino, anche lui intervenuto alla tavola rotonda. “L’errore sta nel pensare alla famiglia solo quando è a rischio, quando nel suo nucleo vivono soggetti svantaggiati, disabili o minori con disturbi – ha detto Piraino -. La famiglia oggi va intesa come un nuovo soggetto unitario, con diritti e doveri e con una sua rilevanza sociale. E le politiche sociali vanno indirizzate verso questa nuova visione. Solo così si può davvero cambiare”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati