Centro commerciale di Villabate, il gip archivia l'inchiesta

Erano coinvolte 38 persone, tra le quali l'ex presidente della Regione, Salvatore Cuffaro e i boss Nino e Nicola Mandalà

PALERMO. Accogliendo la richiesta dei pm della dda di Palermo Nino Di Matteo e Lia Sava, il gip Riccardo Ricciardi ha archiviato l'indagine a carico di 38 persone tra le quali l'ex presidente della Regione Salvatore Cuffaro, l'ex deputato regionale dell'Udc Giuseppe Acanto, l'imprenditore Pier Francesco Marussig e il penalista palermitano Carmelo Cordaro, accusate a vario titolo di truffa, concorso in mafia, riciclaggio e abuso d'ufficio.
L'inchiesta, nata dalle dichiarazioni dei pentiti Francesco Campanella e Mario Cusimano, ruotava attorno alla costruzione del centro commerciale di Villabate, mai realizzato. Per la stessa vicenda è già stato celebrato un processo a carico di alcuni degli indagati la cui posizione è stata archiviata. Cuffaro era indagato per truffa aggravata e abuso d'ufficio, Acanto e Cordaro per concorso in associazione mafiosa. L'inchiesta coinvolgeva anche i boss di Villabate Nino e Nicola Mandalà.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati