Nuovo processo per Cuffaro, oggi l’ultima udienza

E' cominciata con le controrepliche dei difensori la fase finale del processo per concorso in associazione mafiosa a carico dell'ex governatore siciliano. La Procura ha chiesto la condanna a 10 anni. La sentenza prevista alle 17

PALERMO. E' cominciata con le controrepliche dei difensori l'ultima udienza del processo per concorso in associazione mafiosa a carico dell'ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro. Il giudizio si svolge in abbreviato davanti al gup di Palermo Vittorio Anania.
L'imputato, detenuto a Rebibbia per scontare una condanna ormai definitiva a 7 anni per favoreggiamento alla mafia, non è presente in aula.
Dopo l'intervento degli avvocati Oreste Dominioni e Nino Mormino, che stanno cercando di confutare le argomentazioni dell'accusa, il giudice dovrebbe ritirarsi in camera di consiglio per la sentenza. I pm Nino Di Matteo e Francesco Del Bene hanno chiesto la condanna dell'imputato a 10 anni di carcere.


AGGIORNAMENTO DELLE 12.55
Il gup di Palermo Vittorio Anania si è ritirato in camera di consiglio per decidere il processo a carico dell'ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro imputato di concorso in associazione mafiosa. I pm Nino Di Matteo e Francesco Del Bene, che hanno rappresentato l'accusa in giudizio, hanno chiesto la condanna di Cuffaro a 10 anni di carcere.
I legali dell'ex presidente della Regione, gli avvocati Mormino e Dominioni, che oggi hanno controreplicato alle argomentazioni dell'accusa, hanno chiesto il proscioglimento dell'imputato sostenendo, tra l'altro, che questi sarebbe già stato giudicato con sentenza definitiva per gli stessi fatti. Il riferimento è al verdetto che ha riconosciuto colpevole Cuffaro di favoreggiamento aggravato alla mafia. La sentenza è passata in giudicato a gennaio scorso. La sentenza del gup è attesa per le 17.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati