Caltanissetta, violenta la figlia: in carcere dopo la condanna

La polizia ha arrestato per fargli scontare la pena di 10 anni un uomo di 32 anni. I giudici gli hanno anche imposto la decadenza della patria potestà di genitore e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici

CALTANISSETTA. Ha violentato la figlia che ancora frequentava la scuola materna. Il tribunale di Caltanissetta lo ha condannato a dieci anni di reclusione. Ed ora la polizia, su disposizione della procura, ha arrestato per fargli scontare la pena in carcere un uomo di 32 anni. I giudici gli hanno anche imposto la decadenza della patria potestà di genitore e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici.    
Le violenze sessuali sono state compiute a Caltanissetta nel  2004. A scoprirle è stata un insegnante della scuola frequentata dalla bambina che si era accorta come sia la madre che la piccola presentavano segni di percosse. Le indagini sono state condotte dalla terza sezione della Squadra mobile anche attraverso pedinamenti.
L' uomo è stato rinchiuso nella casa circondariale di Caltanissetta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati