Immigrazione, Maroni: l’Europa non resti indifferente

Il ministro dell’Interno: "La struttura che abbiamo visitato stamani a Mineo potrebbe essere il villaggio della solidarietà italiana per i rifugiati e richiedenti asilo"

CATANIA. "Il terremoto istituzionale che si è verificato in Egitto potrebbe provocare ingenti flussi di immigrazione". Lo ha detto il ministro dell'Interno Roberto Maroni, in una conferenza stampa nella prefettura di Catania, ricordando lo sbarco di migranti egiziani stamani a Marina di Ragusa. "L'Europa - ha ribadito Maroni - non può rimanere indifferente; prenda una posizione forte e decisa sul piano politico. Non è solo una questione di ordine pubblico e non riguarda solo i ministri dell'Interno, ma i capi di Stato".
Poi ha aggiunto: "La struttura che abbiamo visitato stamani a Mineo potrebbe essere il villaggio della solidarietà italiana per i rifugiati e richiedenti asilo". La struttura, un residence per i militari della base nato di Sigonella, dispone di 1800 unità abitative e può ospitare 7 mila persone. "Abbiamo pensato - ha aggiunto il ministro – che può essere meglio utilizzata per i rifugiati piuttosto che per i clandestini".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati