Lampedusa, 2.150 extracomunitari nel centro di accoglienza

La struttura riaperta ieri per far fronte all’emergenza umanitaria. Sbarco anche a Pozzallo, nel Ragusano

LAMPEDUSA. Sono 2.150 gli extracomunitari ospitati nel centro di accoglienza di Lampedusa, riaperto ieri per far fronte all'emergenza umanitaria. Lo ha detto Cono Galipò, responsabile di "Lampedusa accoglienza", la cooperativa che gestisce il centro. Si tratta di quasi tutti gli immigrati presenti sull'isola, esclusi circa 150 che si trovano presso vari siti dell'isola e 35 persone - componenti di nuclei familiari, con donne e bambini - sistemate in un albergo.
Intanto, un'imbarcazione con sedici migranti è stata intercettata la notte scorsa al largo del Canale di Sicilia da una motovedetta della Guardia di finanza. Gli extracomunitari sono stati condotti a Pozzallo, nel Ragusano, e trasferiti nel centro di prima identificazione dove sono in corso accertamenti da parte della polizia di Stato.Nella stessa struttura sono stati già trasferiti 150 migranti che erano sbarcati nei giorni scorsi nell'isola. La loro identificazione è eseguita da investigatori della Questura di Ragusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati