Immigrati, Maroni: "Un esodo biblico"

Il ministro degli interni ha parlato di un numero di sbarchi "enorme, come non se ne sono mai visti prima. Se in Tunisia non succede nulla, è difficile immaginare che questo finisca"

ROMA. Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, a proposito degli ultimi sbarchi di immigrati ha parlato di "esodo biblico come non se ne sono mai visti". "Se in Tunisia non succede nulla, se il Governo non ricomincia a governare, sarà difficile immaginare che questo finisca. Potrebbero arrivarne decine di migliaia". Lo ha detto durante la registrazione della trasmissione di Fabio Fazio 'che tempo che fa'."Stiamo cercando di metterci in
contatto con le forze di polizia tunisina, per vedere come gestire questa emergenza, ma non ci riusciamo perché il sistema é collassato", ha aggiunto il ministro dell'Interno. In questo "scenario apocalittico" Maroni ha sottolineato l'esigenza di fronteggiare una "emergenza umanitaria" costituita da persone che fuggono "da un Paese allo sbando". "Per capire chi viene per ragioni umanitarie, chi invece scappa dalle patrie galere o viene a far danni, ci vuole tempo per eseguire le necessarie verifiche".


Intanto i cadaveri di quattro uomini sono stati trovati su un gommone alla deriva al largo di Sfax (sud Tunisia). La scoperta sarebbe stata effettuata da una motovedetta della guardia nazionale nei giorni scorsi, ma lo si é appreso solo oggi a Tunisi. I quattro sarebbero morti nel tentativo di raggiungere clandestinamente l' Italia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati