Zamparini: "Con Rossi c'è qualche discrepanza"

Il presidente del Palermo ammette gli screzi con l'allenatore: "Non è una questione tecnica, ma societaria. Il mister deve capire che bisogna assecondare la politica dei giovani"

PALERMO. I tifosi hanno chiesto il rinnovo del contratto di Delio Rossi, raccogliendo nei giorni scorsi le firme per una petizione, ed il presidente Maurizio Zamparini, intervenuto oggi ad Antenna Sicilia Catania, ha risposto così: "Voi giornalisti avete cominciato a fare questa domanda già il mese scorso, ma io l'ho già detto che, con l'allenatore, tireremo le somme solo a fine stagione. Con Rossi c'é qualche discrepanza, questo è inutile negarlo".     "Sia chiaro - ha aggiunto il patron del club rosanero - non si tratta di una questione tecnica, bensì societaria. Rossi deve capire che il Palermo, per sopravvivere, in futuro dovrà affrontare un certo ricambio di giocatori ogni due-tre anni e dovrà assecondare la politica dei giovani".    "E' una cosa necessaria, anche in vista del nuovo fair-play finanziario dell'Uefa - ha concluso Zamparini - perché il Palermo deve garantire altri 10 milioni in più al termine di ogni stagione, altrimenti non si potrà iscrivere al prossimo campionato, neanche se i soldi alla fine li esce lo stesso Zamparini".     Sulla fine del rapporto con Liverani, il presidente del Palermo ha concluso, dicendo che, "se non riuscirà a trovare una squadra, potrà rimanere ad allenarsi con noi. Mi auguro, però, che vada a giocare altrove".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati