Traffico di droga tra Albania e Sicilia, sei arresti

Sgominata una banda accusata di gestire il trasporto di eroina e marijuana imbarcandola su pescherecci e navi dirette o affidandola a corrieri diretti verso l'Isola

CATANIA. Una presunta banda accusata di gestire un vasto traffico di sostanze stupefacenti sull'asse Albania-Sicilia è stata sgominata dalla squadra mobile della Questura di Catania che sta eseguendo sei ordinanze di custodia cautalare in carcere. I provvedimenti sono stati emessi dal Gip etneo, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catania, nei confronti di quattro albanesi, un greco e un italiano.
Secondo l'accusa, l'organizzazione importava dall'Albania eroina e marijuana sia imbarcandola su pescherecci e natanti, diretti nelle coste siciliane, che affidandola a corrieri che viaggiavano in auto. Dagli accertamenti della polizia di Stato é emerso che i trafficanti stranieri erano in contatto con organizzazioni mafiose catanesi, messinesi oltre che con altri albanesi residenti nel nord Italia.
Le indagini hanno già consentito di sequestrare circa 35 chili di droga, tra eroina e marijuana, e di catturare un latitante messinese condannato all'ergastolo per associazione mafiosa e omicidio. Delle pistole sono state trovate in  uno dei covi dell'organizzazione, sulla costa Ionica  tra Catania e Siracusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati