Palermo, licenziati 20 Lsu: privi della licenza elementare

Alcuni di loro il titolo non lo hanno mai ottenuto, altri spiegano che i loro istituti sono ormai chiusi da diversi anni. L'assessore al personale Clemente si rivolge all'agenzia regionale per l'impiego

PALERMO. Filava tutto liscio fino a quando il Comune di Palermo ha chiesto a venti Lsu, una copia della licenza elementare, ma in mancanza della stessa, li ha licenziati. La vicenda è emersa nel corso della trasmissione radiofonica "Ditelo a Rgs".
Sfuma quindi, per una ventina circa di Lsu il posto fissso tenuto stretto per oltre dodici anni all'amministrazione di Palazzo delle Aquile con uno stipendio pari a 700 euro.
Da diverso tempo ormai per loro è un continuo peregrinare presso i locali dell'assessorato al personale di via Garibaldi, nella speranza di risolvere la  situazione, e per sperare in una riassunzione che glim possa permettere di sopravvivere.
Una storia vale per tutte ed è quella di una signora di 58 anni suocera di Fabio Signorino che per 12 anni ha lavorato come ausiliaria e nel presentare la domanda aveva dichiarato di essere in possesso della licenza elementare, ma nel momento in cui il Comune ha messo in atto i controlli, la documentazione non è stata presentata.

Pe risolvere questa vicenda e venire incontro ai venti Lsu licenziati, è intervenuto Roberto Clemente, assesore al personale del Comune di Palermo. Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati