Eolie, allarme meduse anche d'inverno

Invasione soprattutto sul lungomare di Lipari. L'esperto: "Tutta colpa del cambiamento climatico"

LIPARI. Il lungomare di località Canneto a Lipari, nelle Isole Eolie, ieri è stato trovato tappezzato di meduse spiaggiate. A spiegare il perché della presenza nell'arcipelago eoliano durante il periodo invernale delle meduse, della specie "Pelagia noctiluca", dotate di lunghi tentacoli altamente urticanti, è il biologo Marco Putti, che sta portando avanti la campagna nazionale "Occhio alla medusa".
"Le meduse - spiega Putti - stanno diventando stanziali. Sono presenti praticamente tutto l'anno, anche nei mesi freddi, e questo è un indice degli effetti del cambiamento climatico in
mare. Recenti studi hanno confermato la presenza della pelagia nel Mediterraneo". Putti aveva già scoperto e individuato altri passaggi di meduse, come i grandi banchi di "Mnemiopsis leidyii", uno ctenoforò innocuo per l'uomo, ma pericolosissimo per i pesci perché distrugge il novellame.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati