Caro-gasolio, protestano i pescatori di Lampedusa

LAMPEDUSA. I pescatori di Lampedusa hanno consegnato i ruolini di equipaggio alla capitaneria di porto, autosospendendosi: protestano da cinque giorni contro il caro gasolio. Sull'isola si parla già di uno sciopero generale di tutti i commercianti e pescatori fissato per il 15 e 16 febbraio. "Un litro di gasolio a Lampedusa ai pescatori costa 0,80 centesimi di euro, mentre nel resto della provincia 0,57 centesimi di euro al litro - ha dichiarato il pescatore e già assessore alla pesca, Pietro Riso - Non è possibile andare avanti così. Abbiamo incontrato un imprenditore che s'é detto disponibile ad approvvigionare l'isola a prezzi concorrenziali. E' arrivato il momento - conclude Riso - di dire basta al monopolio dei carburanti su quest'isola perché ci sta portando alla rovina".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati