Rifiuti a Caltanissetta, il Comune parte civile contro i vertici dell'Ato

CALTANISSETTA. Il Comune di Caltanissetta si costituirà parte civile nel processo che vede imputati per il reato di "false comunicazioni ed illegale ripartizione di utili o di acconti sui dividendi" i vertici dell'Ato CL1 che hanno gestito il sistema della raccolta dei rifiuti fino alla recente nomina del commissario liquidatore". La decisione è stata presa con una delibera approvata dalla giunta municipale, su proposta del sindaco Michele Campisi e dell'assessore agli Affari legali, Danilo Tipo. "L'amministrazione - spiega Campisi - è parte offesa, quindi, ha diritto autonomo e diretto a costituirsi parte civile a tutela di interessi giuridicamente rilevanti quali la legalità, la trasparenza, l'immagine e il decoro della città, nonché a tutela dei diritti soggettivi diffusi, le cui lesioni integrano conseguenze dannose per l'intera comunità". La prima udienza è fissata il prossimo 21 febbraio davanti al Gup del tribunale di Caltanissetta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati