Mafia, confisca da un milione e mezzo a Gela

Nel mirino i beni di Nicolò Bartolotta, pregiudicato. Avrebbe controllato il trasporto di ortofrutta nel comune nisseno

CALTANISSETTA. La polizia di Caltanissetta ha confiscato beni per un milione e mezzo di euro a un  pregiudicato di Gela, Nicolò Bartolotta, 55 anni, già sequestrati nell'aprile del 2008. L'uomo ha precedenti per associazione mafiosa, estorsione e fa parte della Stidda. La confisca riguarda quote di partecipazione in alcune società di trasporto, un immobile su tre livelli, un terreno, conti correnti, polizze assicurative, auto e autoarticolati. Il tribunale ha disposto l'applicazione della sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno per Bartolotta nel comune di dimora abituale, per la durata di tre anni. Attraverso una serie di intimidazioni, Bartolotta, titolare di una ditta di autotrasporti, era riuscito ad assumere il controllo del trasporto di ortofrutta nel territorio di Gela. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati