Via i paletti dalle corsie preferenziali, il Comune di Palermo diffida l'Amat

Era stata l'associazione dei consumatori Adiconsum a segnalare la loro pericolosità per pedoni, motociclisti e auto. L'azienda dovrà provvedere alla loro rimozione in tutta la città

PALERMO. "Il Comune ha accolto la diffida di Adiconsum e ha ordinato all'Amat di rimuovere i paletti nei cordoli delle corsie preferenziali". Lo annuncia l'associazione dei consumatori che aveva segnalato la pericolosità dei paletti, principalmente per i pedoni e i motociclisti, ma anche per le auto.
L'associazione, assistita dall'avvocato Alessandro Palmigiano, aveva quindi, in un primo momento, fatto una richiesta per la loro rimozione e poi, non ricevendo riscontro, una formale diffida. Il codice della strada, all'art. 178, comma 9, prevede infatti che i delimitatori di corsia debbano avere una altezza tra 5 e 15 cm, con un profilo che possa consentire di passarvi sopra, se necessario. Il Comune, dopo un primo riscontro interlocutorio, ha riesaminato le questioni sollevate da Adiconsum e ha disposto, in via di autotutela, che l'Amat rimuova i "paletti" in tutta la città.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati