Amia, frodi sui distributori di carburante

La guardia di finanza di Palermo ha scoperto negli impianti interruttori e schede elettroniche che avrebbero alterato la quantità di benzina erogata

PALERMO. La guardia di finanza di Palermo ha controllato i distributori di via Tasca Lanza e di via Ingam, gestiti dall'Amia spa, nell'ambito di indagini delegate dalla Procura di Palermo. “In entrambi i controlli – scrivono le fiamme gialle in una nota - sono state rilevate installazioni complete di interruttore cablaggi e schede elettroniche aggiuntive, idonee ad alterare il quantitativo di carburante erogato”.
L'Amia spa risulta parte lesa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati