Cantieri navali di Trapani, proclamato lo sciopero a oltranza

TRAPANI. I 70 lavoratori del cantiere navale di Trapani hanno deciso di proseguire nell'astensione dal lavoro a oltranza per protestare contro il mancato pagamento delle ultime tre mensilità. I segretari provinciali dei metalmeccanici di Cgil, Cisl, Uil e Ugl chiedono che il presidente della Regione e l'assessore al Lavoro prendano parte al tavolo di confronto che il prefetto di Trapani sta organizzando. I lavoratori hanno dato vita da giovedì a un sit-in di protesta e sono in presidio permamente davanti ai cantieri. Anche i dipendenti che l'azienda aveva messo in cassa integrazione sono al fianco dei colleghi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati