Commissione Ars: "Ritardi su Venere Morgantina"

Riunione oggi ad Aidone (Enna), che ospiterà la statua nel suo museo. "Al momento però non c'é alcun rischio di slittamento dell'inaugurazione, prevista per aprile", dice il deputato regionale Filippo Panarello (Pd)

AIDONE. In Sicilia è corsa contro il tempo per l'arrivo della Venere di Morgantina. La commissione Cultura dell'Assemblea regionale siciliana, riunita oggi nel comune di Aidone (Enna) che ospiterà la statua nel suo museo, ha constatato alcuni ritardi nella realizzazione delle opere infrastrutturali connesse all'organizzazione dell'evento. "Al momento però non c'é alcun rischio di slittamento dell'inaugurazione, prevista per aprile", dice il deputato regionale Filippo Panarello (Pd), che ha presieduto la commissione parlamentare.     I problemi sono legati alle opere stradali e di accesso alla piccola cittadina, poco più di cinquemila abitanti, dove si trovano il sito siculo-greco-ellenistico di Morgantina, il castello medievale di Pietratagliata e, a pochi chilometri, la Villa Romana di Piazza Armerina, sito dell'Unesco.   


La Venere custodita al Paul Getty Museum di Malibu, in California, giungerà in Italia a marzo dopo un lungo contenzioso con gli Stati Uniti. Verrà poi trasferita ad Aidone, dove sarà montata e sistemata nel museo.   In audizione davanti alla commissione parlamentare sono stati ascoltati l'assessore ai Beni culturali Sebastiano Missineo, l'assessore al Turismo Daniele Tranchida, l'assessore alle Autonomie locali Caterina Chinnici e gli amministratori locali.     "Ieri la giunta regionale ha stanziato 2 milioni di euro per le opere viarie - sottolinea Panarello -: è un buon segnale, ma bisogna recuperare del tempo e accelerare". Il responsabile della Protezione civile regionale, Pietro Lo Monaco, ha riferito che la richiesta di inserire l'arrivo in Sicilia della Venere di Morgantina tra i grandi eventi in modo da attivare le procedure straordinarie di gestione dell'organizzazione è stata bocciata.    "Se la strada è quella delle procedure ordinarie, ci sarà un problema di tempi", sostiene Panarello, che tra un mese convocherà di nuovo la commissione parlamentare per verificare i passi in avanti compiuti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati