Lombardo: proposte per il Sud fuori tempo massimo

Il presidente della Regione: “Con Berlusconi avevamo stretto un patto di alleanza. Oggi ha il sapore della strumentalità”

PALERMO. "Le proposte di Berlusconi per il sud sono fuori tempo massimo". Lo sostiene il Governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, in una nota pubblicata sul suo blog. "Se il presidente del Consiglio avesse parlato un anno fa di modifica dell'articolo 41 e di defiscalizzazione per le imprese che investono al sud - spiega Lombardo - sarebbe stata una proposta più credibile. Noi avevamo stretto con lui un patto di alleanza per il sud che prevedeva misure relative alle infrastrutture e alla fiscalità di vantaggio. Oggi devo dire con molta franchezza, considerata la situazione delicatissima in cui si trova, sia il patto per la crescita sia i patti per il sud hanno il sapore della strumentalità, una sorta di escamotage per uscire dall'angolo in cui si è ritrovato". "Non entro nel merito della polemica - afferma il Governatore - siamo stati a Todi due giorni e non ho neppure sfiorato i problemi che non riguardano solo lui ma l'Italia, il paese nel contesto internazionale, la nostra credibilità e le nostre imprese che cercano di affermarsi all'estero. Credo che siamo fuori tempo massimo, certo, se domani il consiglio dei ministri adotta un provvedimento che riguarda la Sicilia o la Calabria, tanto di cappello".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati