Fattorie sociali, un business “socialmente utile”

PALERMO. Tutti i protagonisti della Rete Fattorie Sociali in Sicilia, l'identikit del consumatore disegnato dall'università di Messina, come affidarsi alle energie rinnovabili e il progetto Qubic, iniziativa della Regione per la tutela della biodiversità. Sono questi solo alcuni degli argomenti trattati nel numero 2 del magazine di Acli Terra Sicilia.
Sedici pagine dedicate all'informazione degli agricoltori e non solo, con una sezione dedicata alle province e una alle altre regioni d'Italia: la Puglia e la Lombardia. In quest'ultima Acli Terra è appena nata ma presenta già il suo nuovo progetto editoriale, Acli Terra news.  
Non solo. Ampio spazio viene dato nell'editoriale del Presidente nazionale di Acli, Andrea Olivero, a riflessioni sulla sostenibilità, che permette di “tracciare il solco del futuro”, e nel contributo di Santino Scirè, presidente delle Acli siciliane, al federalismo solidale che “parte dalle campagne”.
Protagonisti anche i prodotti di qualità siciliani: in questo numero l'arancia di Ribera Dop – Riberella e l'arancia rossa di Sicilia Igp, sempre più alla ribalta nei mercati internazionali e che dal 4 al 7 febbraio saranno alla Fruit logistica di Berlino, presso uno stand destinato a tutti gli agrumi di Sicilia.
 “Siamo soddisfatti del riscontro e delle conferme che otteniamo all'interno della stessa Associazione ma anche e soprattutto da soggetti esterni che hanno deciso di diventare nostri partner”, spiega Nicola Perricone, presidente di Acli Terra Sicilia e direttore editoriale del magazine, che precisa: “è per noi una conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione”.
Il numero 2 di dicembre 2010-gennaio 2011 è distribuito gratuitamente e consultabile sul sito www.acliterrasicilia.it.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati