Sospetto di mucca pazza nel Trapanese, muore una casalinga

La donna, di 58 anni, è deceduta sabato scorso per una caso sospetto della variante del morbo. Se confermato sarebbe il terzo episodio in Italia

CASTELVETRANO. Una casalinga di 58 anni è deceduta sabato scorso a Castelvetrano, nel Trapanese, per un caso sospetto della variante della sindrome di Creutzfeldt-Jakob (il cosidetto morbo della mucca pazza) diagnosticata all'inizio dell'anno all'ospedale San Raffaele di Milano, dove la donna si era recata per accertamenti pensando di essere affetta da qualche neoplasia. Se confermato sarebbe il terzo caso in Italia.
La malattia della signora, i cui funerali si sono svolti oggi, ha avuto una evoluzione molto veloce, durata circa due mesi, accusando i sintomi classici del morbo. Dopo una serie di accertamenti svolti nell'ospedale di Trapani, la paziente era stata trasferita a Milano. In seguito al prelievo di un campione di midollo al S. Raffaele era stata stilata la diagnosi di un caso sospetto di variante di Creutzfeldt-Jakob. La certezza si potrà avere solo da un esame istologico post mortem che non è stato ancora eseguito. "Di questo caso sospetto di morbo di Creutzfeldt-Jakob è stata informata anche l'Asp di Trapani", ha dichiarato Ferdinando Mattozzi, dirigente del Distretto di Igiene pubblica di Castelvetrano dell'Asp 9. Fino ad oggi sono solo due i casi accertati in Italia. Il primo riconosciuto dalle autorità sanitarie nel 2002 riguardò una giovane studentessa di Menfi, un paese dell'Agrigentino che dista pochi chilometri da Castelvetrano. Il secondo una donna di 44 anni, morta il 6 gennaio scorso in un ospedale di Livorno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati