Tutte quelle carcasse di animali in viale Regione

“La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali“. Dopo aver letto la frase di Mahatma Gandhi, ho capito che per raggiungere quel grado di sensibilità e di civiltà di cui parla, dobbiamo percorrere ancora molta strada. Proprio una strada a Palermo è il simbolo di come la nostra città ed i suoi cittadini siano poco sensibili alle problematiche dei cani randagi. Infatti i margini del viale Regione Siciliana sono, praticamente costellati di carcasse di cani, che dopo essere stati investi (chissà a quale velocità), stazionano lì sino a divenire putridi.
È chiaro che il problema del randagismo deve essere affrontato su più livelli, ma penso che uno di questi sia quello di aver maggior rispetto di quei corpi senza vita! Fino a qualche mese fa era possibile segnalare la presenza di tali corpi alla polizia municipale, che a sua volta sollecitava tramite fax un intervento di una squadra specializzata dell’Amia, che si occupava dell’effettiva rimozione.
Ad oggi percorrendo il viale Regione Siciliana dalla Via Oreto al ponte di via Belgio sono riuscita a contare sino a cinque carcasse a vari stadi di decomposizione. Mi chiedo cosa sia accaduto per impedire lo svolgimento di un servizio così importante per la salute dei cittadini.
Francesca Valentino, Palermo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati