Ultime ore di mercato, Zamparini: "Assalto a una punta"

Il presidente del Palermo aha spiegato che proverà a prendere un attaccante giovane italiano. Sulla sfida con l'Inter: "Speriamo sia la volta buona per batterli"

PALERMO. Mancano ormai circa 72 ore alla chiusura del mercato, il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, arrivato oggi pomeriggio in città, ha annunciato che fino all’ultimo si tenterà l’assalto per una punta e svela anche l’identikit. «Stiamo pensando di prendere un giovane italiano che possa sostituire Miccoli all’occorrenza. Beric? Non ce lo danno». Intanto è lo stesso presidente rosanero a ufficializzare un nuovo colpo in prospettiva futura. Il Palermo ha, infatti, acquistato il difensore cileno Carlos Labrin. «È nostro. Lo abbiamo preso e domani effettuerà le visite mediche. Si tratta, però, di un giovane extracomunitario e quindi si aggregherà al gruppo solo a giugno». Il numero uno della società di viale del Fante si tuffa poi nel delicato confronto che aspetta la squa squadra domenica, impegnata in casa dell’Inter e ha un pensiero anche per il Catania, l’altra siciliana che se la vedrà con l’altra squadra milanese, il Milan. «In questo confronto rischiano principalmente le milanesi. Da quando siamo tornati in Serie A non siamo mai riusciti a battere i nerazzurri in casa loro e speriamo, quindi, che questa sia la volta buona». La gara sarà affidata a un arbitro esperto, Rizzoli. «Avrei preferito un arbitro più giovane». Spazio anche per parlare del suo rapporto con mister Rossi. «Ci siamo visti e gli ho anche fatto due regalini per il suo compleanno. Con lui stiamo discutendo del mercato. Ho fatto anche un paio di telefonate davanti a lui e abbiamo parlato per due giocatori che stiamo trattando. Sul nostro rapporto a volte gli dico che è poco aziendalista e lui – scherza Zamparini – mi risponde che non sono molto vicino agli allenatori», ha dichiarato Zamparini che ha anche smentito le voci di un interesse per lo statunitense Bradley. Zamparini ha incontrato i giornalisti a margine della presentazione dei tre nuovi componenti dell’ufficio stampa del Palermo. Si tratta di Fabio Russomando, Alessio Cracolici e Simone Carini. Tutti e tre hanno fatto parte della famiglia di Palermo Channel con Dahlia e lavoreranno con gli altri due componenti già presenti nell’ufficio stampa, Andrea Siracusa e Silvana Polizzi. «Era un passo da fare importante. Con Russomando alla guida dell’ufficio stampa – ha detto Zamparini -, spero venga rilanciata l’immagine del Palermo, che, magari a volte anche per colpa mia, non gode dell’importanza che merita. Non vogliamo perdere il canale dedicato al Palermo, che potrebbe passare a Sky o Mediaset».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati