Sicurezza su due ruote, ecco i consigli dell'esperto

Eros Lodato, presidente del Motoclub Mediterraneo di Palermo: "Occorre una buona formazione"

PALERMO. Come guidare sulla moto ed evitare incidenti? Quali sono i dovuti accorgimenti? Un breve vademecum,  può essere prezioso. Regola numero uno allacciarsi correttamente il casco, e poi sottoppore il mezzo ad una corretta manutenzione, al controllo dei freni, delle ruote, inoltre prestare molta attenzione quando si porta il motore, infine non fare uso di sostanze stupefacenti che possono ralentare i riflessi.
I consigli per i giovani guidatori ce li fornisce Eros Lodato, presidente del Motoclub Mediterraneo di Palermo, una associazione affiliata alla federazione motociclistica italiana che da diversi anni anni opera nella promozione di attività di educazione stradale per i propri affiliati, ma anche nelle scuole palermitane. "E' prioritario - commenta Lodato - un modo corretto di approcciarsi alle due ruote e tenere a bada tutte queste piccole regole, che se rispettate garantiscono sicurezza per chi guida e per gli altri".
Lodato si sofferma successivamente su un dato allarmante, che testimonia come l'inttoduzione del casco obbligatorio e del patentino non siano stati sufficienti ad evitare incidenti che per il 35% hanno riguardato giovani tra i 14 e i 25 anni. "La legge sull'introduzione del patentino è lacunosa dal momento che i ragazzi sono abilitati alla guida del motorino, ma non fanno la parte pratica e quindi capita che siano in  possesso di un mezzo con cui non si sono mai approcciati. I nostri istruttori sono preparatissimi sul piano teorico, ma alcuni di loro non sono mai saliti sul motore".
Le stade di Palermo sono sicure? "Assolutamente no - dice con fermezza Lodato - sono ad altissimo rischio e inadeguate per chi guida sulle due ruote, penso ad esempio a Via Regione Siciliana ad alto rischio di incidenti".
Eros Lodato ieri e oggi è intervenuto a Palazzo Comitini al convegno "Sicurezza stradale... questa sconosciuta" alla presenza di numerosi giovani dgli istituti di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati