Incidente sul lavoro sull’Etna, operaio muore in una cava di pietra

L’uomo è stato travolto da parte di un costone che si è staccato da una parete di roccia nella zona di Nicolosi

NICOLOSI. Un operaio è morto a Nicolosi, in provincia di Catania, mentre stava lavorando in una cava per l'estrazione di pietra lavica dell'Etna. E' stato travolto da parte di un costone che si è staccato da una parete di roccia. Sul posto è intervenuto personale del 118.  Indagini sono state avviate da carabinieri della compagnia di Paternò, coordinati dalla Procura di Catania.
La vittima, Salvatore Cordaro, aveva 41 anni, originario di Trecastagni, era sposato e padre di due figli. Lavorava con un escavatore, dal 2008, in una cava di contrada Nocilla di Nicolosi per conto di un'impresa che vende sabbia e pietre vulcaniche. Il distacco del materiale che lo ha travolto sarebbe avvenuto per infiltrazioni d'acqua nella roccia, dovute alle abbondanti piogge sull'Etna. Alle indagini partecipano anche i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati