Abusivismo, sette a giudizio a Lipari Ci sono anche tre funzionari comunali

Rinviati a giudizio per una lottizzazione nella località Valle. Sono accusati di abuso d'ufficio, falso e violazione della normativa edilizia

LIPARI. Sette persone, tra cui tre funzionari comunali, sono state rinviate a giudizio a Lipari per una lottizzazione abusiva nella località Valle. Il prossimo 18 febbraio dovranno comparire davanti al gip del tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto.
L'inchiesta è stata condotta dal sostituto procuratore Francesco Massara, in collaborazione con la guardia di finanza. Oltre alla lottizzazione abusiva dell'area artigianale, sono accusati di abuso d'ufficio, falso e violazione della normativa edilizia.
Dovranno affrontare il processo il dirigente del Comune di Lipari Biagio De Vita, 52 anni; l'ex capo dell'ufficio urbanistica, Aldo Martello, 60 anni; i tecnici comunali Salvatore Spartà, 49 anni, e Massimo Crocco, di 50; Salvatore Coppolina, 55 anni; gli ingegneri Emanuele Carnevale, 42 anni, e Francesco La Spada, di 46 anni.
Secondo il capo d'imputazione, l'area di Valle, estesa circa 3 mila metri quadrati e ancora sottoposta a sequestro, era stata assegnata all'imprenditore Coppolina, ancor prima che fosse pubblicato il relativo bando di assegnazione. Successivamente, sarebbero state rilasciate le autorizzazioni e le concessioni edilizie, in violazione alle normative vigenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati