Le pagelle di Carlo Brandaleone

Pubblichiamo i voti ai giocatori del Palermo dopo Palermo-Parma, secondo il capo servizio della redazione sportiva del Giornale di Sicilia

SIRIGU 6,5
Impegnato più volte dal Parma. Bravo sulla rovesciata di Paci, che gli sbuca da una selva di gambe. Para ancora su Giovinco. Neutralizza a terra il primo rigore calciato da Crespo, contribuendo alla vittoria del Palermo.

CASSANI 5,5
Spinge per tutta la gara, cercando di non offrire troppi spazi a Palladino che gioca a sinistra. Ci riesce a tratti, anche se in difesa non è sempre al posto giusto nel momento giusto. Sbaglia il primo rigore calciando a mezza altezza centralmente.

BOVO 6,5
Conferma il suo buon momento di forma. Non concede molto a Bojinov, cerca sempre di iniziare l'azione nel modo corretto e quando è chiamato a calciare dal dischetto lo fa con padronanza di mezzi. Calcia bene una punizione e impegna Pavarini a terra.

MUNOZ 6
Comincia molto bene con un gran recupero su Bojinov. Nella ripresa soffre un po' di più contro lo scattante Giovinco che gli prende un paio di volte il tempo.

BALZARETTI 6,5
Spinge come sempre a sinistra e anche quando la squadra va in debito di idee non si arrende mai. E' una della bandiere rosanero. Manda al centro una serie di cross, anche lui calcia bene il rigore spiazzando il portiere avversario.

MIGLIACCIO 6,5
Il Parma è molto forte a centrocampo, dove Morrone, Candreva e Galoppa girano bene la palla. Migliaccio fa valere tutta la sua fisicità e benché non possegga tecnica sopraffina sovrasta ogni avversario che gioca nella sua zona del campo.

BACINOVIC 6
Meglio rispetto alla gara col Brescia. Più spigliato e più reattivo. Una gara di grande intensità, prova spesso a verticalizzare per Pastore e Ilicic con alterne fortune ma sembra più determinato.

NOCERINO 6
Come Migliaccio, soffre la buona tecnica del Parma in mezzo al campo. Anche il napoletano sopperisce col cuore. Non è sempre lucidissimo ma non si arrende mai, prova senza fortuna un paio di incursioni nell'area del Parma. Non sbaglia quando va sul dischetto.

ILICIC 6,5
E' tra i pochi che ci prova. All'inizio per due volte non serve Pastore, poi capisce che deve giocare maggiormente per la squadra e si sacrifica anche in difesa. Straordinarie un paio di progressioni, va vicino al gol dopo un grande slalom. Qualche tacco di troppo ma gara di grande intensità.

PASTORE 7,5
Di gran lunga il migliore in campo. In certi momenti sembra che giochi da solo contro l'intero Parma. Salta avversari come birilli, mette in mostra anche grande vigore fisico allungando in progressione. Gli manca solo il gol, ma certi numeri in palleggio valgono da soli il prezzo del biglietto.

MICCOLI 6
Una partita generosa e nervosa. Calcia più volte contro la porta del Parma, ma una sola volta impegna Pavarini a terra. Cerca spazio in mezzo al campo, insegue mille palloni ma senza un attaccante di peso al suo fianco non trova la battuta decisiva. Esce dal campo nella ripresa, e non sembra molto contento.

MARTINEZ 6
Ne abbiamo parlato abbastanza. Eroe della partita per l'ultimo rigore ma questa non è ancora la sua dimensione.

KASAMI 5,5
Doveva fare di più. Soprattutto su quella palla alla fine del secondo tempo, con un briciolo di lucidità avrebbe evitato alla sua squadra la fatica dei rigori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati