A Roma le carte sulla casa di Montecarlo, nuove grane per Fini

Sono arrivati in Procura i documenti, inviati dal governo di Santa Lucia, relativi alla proprietà delle società off-shore che hanno gestito l'immobile di Montecarlo, ereditato da An nel '99

ROMA. La Farnesina ha consegnato in Procura a Roma i documenti inviati dal governo di Santa Lucia relativi alla proprietà delle società off-shore, Printemps Ltd e Timara Ltd, che in tempi diversi hanno gestito l'immobile di Montecarlo erditato da An nel 1999 e venduto nel 2008 per circa 300 mila euro.
Secondo indiscrezioni da quel carteggio risulterebbe che il titolare delle società sarebbe Giancarlo Tulliani, cognato del presidente della Camera, Gianfranco Fini. A piazzale Clodio affermano che si tratta di 3 - 4 pagine scritte in inglese. Il procuratore capo, Giovanni Ferrara, e l'aggiunto Pierfilippo Laviano hanno disposto la traduzione dei documenti. Da fonti giudiziarie si apprende che nel carteggio sarebbe presente anche il risultato di una attività investigativa effettuata dal ministro della Giustizia di Santa Lucia per chiarire la reale proprietà delle due società.
Al termine del lavoro di traduzione, gli scritti saranno esaminati dagli inquirenti. Due le strade che potranno essere intraprese dai pm: una è l'integrazione delle posizioni di Gianfranco Fini e dell'ex tesoriere di An, Francesco Pontone, l'altra è l'apertura di un nuovo fascicolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati