L'ex sindaco di San Vito prende il posto di Cuffaro al Senato

Maria Pia Castiglione, aderente al Pid, sarà il quinto parlamentare nazionale della provincia trapanese ed è "pronta a difendere gli interessi dell'Isola"

TRAPANI. «Ho sempre fatto politica con grande senso di responsabilità ed oggi sento il peso di questo nuovo incarico. Non oso immaginare quali saranno le mie emozioni al momento di entrare in quell’aula», con queste parole Maria Pia Castiglione, medico neurologo e sindaco di San Vito tra il 1991 e il 1993, ha commentato il suo imminente ingresso al parlamento nazionale dove prenderà il posto di Salvatore Cuffaro. Non ha ancora ricevuto l’ufficialità perché gli uffici romani riaprono questa mattina ma, di fatto, è diventata senatrice sabato alle 13, quando la Corte di Cassazione ha confermato la condanna a sette anni nei confronti di Cuffaro. La nuova senatrice era la prima dei non eletti nell’Udc alle elezioni del 2008 e a Palazzo Madama sarà il quinto parlamentare nazionale della provincia trapanese.
La Castiglione ha dichiarato di essere dispiaciuta per quanto accaduto al suo “amico” Cuffaro, ma si dice pronta a difendere in aula gli interessi di tutta la Sicilia, e soprattutto della “sua” San Vito. «E’ un risultato inimmaginabile – ha dichiarato – già lo era stato l’elezione al consiglio provinciale, considerato che si tratta di un paese di 4 mila abitanti, figuriamoci adesso. Sono pronta a lavorare insieme a tutti i miei colleghi parlamentari di tutto il territorio, ma anche della Sicilia, dato che sono l’unico parlamentare siciliano del Pid a Palazzo Madama».
I dettagli nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati