Sicilia, Economia

Il Limone di Siracusa ospite a Berlino a febbraio

Mercoledi 2 febbraio, il "Femminello siracusano" sarà all'Ambasciata italiana per festeggiare il conseguimento del marchio Igp conferito dall'Unione Europea

SIRACUSA. Il "Limone di Siracusa", una delle più famose eccellenze siciliane, sbarca a Berlino per festeggiare il conseguimento del marchio Igp (Indicazione Geografica Protetta) conferito dall'Unione Europea. Il noto “Femminello siracusano”, apprezzato in tutto il mondo per il suo gusto unico e la straordinaria ricchezza di succo, sarà presente mercoledì 2 febbraio nei saloni dell’Ambasciata d’Italia a Berlino, in Hildebrandstrasse 2.
L'occasione è quella del "Sizilien: das Kulturerbe leben", un evento interamente dedicato alla promozione del turismo culturale nella provincia siracusana, organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura di Berlino. La manifestazione prevede l’inaugurazione di una mostra fotografica e la proiezione di documentari. Il Consorzio del Limone di Siracusa, inoltre, sarà presente dal 9 all'11 febbraio al Fruit Logistica di Berlino.
Il Limone di Siracusa è il prodotto tipico dei Comuni di Augusta, Melilli, Siracusa, Avola, Noto, Rosolini, Floridia, Solarino, Sortino e Priolo Gargallo. La sua coltivazione è presente lungo la fascia costiera ed in alcune zone dell’entroterra della provincia siracusana. Le caratteristiche che collegano il limone alla zona di produzione della IGP sono riconducibili alla grossa quantità di succo, all’omogeneità della pezzatura medio grande, al colore e alla finezza della grana della buccia. Possiede, inoltre, un alto contenuto di acido citrico e un’elevata capacità produttiva, nonché un calendario di raccolta che copre l’intero arco dell’anno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati