Fincantieri, si rischia lo sciopero a oltranza

I sindacati: "Se non otterremo risposte da azienda e Regione la protesta andrà avanti"

PALERMO. Rischia di andare avanti ad oltranza lo sciopero degli operai del Cantiere navale di Palermo, che stamattina hanno bloccato lo stabilimento. In due lettere congiunte inviate da Fim Fiom e Uilm a Fincantieri e alla Regione siciliana, i sindacati chiedono nuove commesse da affidare allo stabilimento e l'accelerazione dell'iter per la ristrutturazione dei bacini. "Se non otterremo risposte da azienda e Regione - annunciano i sindacati - la protesta andrà avanti ad oltranza".        

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati