Il fratello di Cuffaro: me lo hanno distrutto

Silvio, sindaco di Raffadali: "Il nuovo procedimento? Ormai è tutto finito"

Sicilia, Cronaca

RAFFADALI. "Il nuovo procedimento? Ormai è tutto finito, ciò che vogliono fare facciano, hanno distrutto la famiglia, l'uomo. Vogliono continuare a infierire lo facciano pure. Non cambia nulla". Lo dice Silvio Cuffaro, 46 anni, sindaco di Raffadali (Ag) da tre anni e mezzo, commentando la conferma della condanna a sette anni di carcere per il fratello Totò che da ieri è in una cella di Rebibbia a Roma, e che è imputato in un altro processo per mafia. Il pm ha chiesto la condanna a 10 anni di reclusione.
 "Mio fratello - aggiunge - lo ha detto e lo ha fatto: le sentenze vanno rispettate. E' un uomo delle istituzioni. Lo è sempre stato. Ieri è stato in chiesa in raccoglimento poi l'avvocato gli ha comunicato la notizia della conferma della condanna a sette anni di carcere per favoreggiamento aggravato ed è voluto andare subito dai carabinieri. Si è costituito a Roma, penso, per poter stare più vicino a suo figlio che vive nella Capitale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati