Guasto a Bellolampo: rifiuti a Palermo

Ferme le due pale meccaniche e di conseguenza anche l'impianto nella giornata di giovedì. L'Amia prova a recuperare l'arretrato nel fine settimana con turni straordinari

PALERMO. Un guasto alle due pale meccaniche della discarica ha bloccato nella giornata di giovedì le attività a Bellolampo e, di conseguenza, ha messo in ginocchio la raccolta dei rifiuti in città.
Ieri una buona fetta del capoluogo, sia in centro che in periferia, si è svegliata con i cassonetti pieni. Tutte le strade attorno a via Malaspina, piazza Amendola, via Sammartino, la Zisa, via Imera, via Colonna Rotta, corso Pisani, via Palmerino  via Leonardo da Vinci, viale Michelangelo, quasi tutta Bonagia, ma anche la parte più moderna del capoluogo verso viale Strasburgo, le borgate marinare e tante altre zone hanno dovuto fare i conti con l'immondizia.
I più fortunati hanno visto arrivare gli autocompattatori dell'Amia in mattinata, altri nel pomeriggio e in serata.
"L'impianto - fanno sapere dall'Amia  è già stato rimesso in funzione e gli autocompattatori hanno ripreso a scaricare". L'azienda in una nota comunica anche che "i commissari straordinari hanno anche avviato le necessarie verifiche sulle cause delle disfunzioni operative e dei guasti ai mezzi che hanno provocato rallentamenti alle attività in discarica, al fine di adottare gli opportuni provvedimenti nei confronti di eventuali responsabili". Insomma se c'è qualcuno dietro il guasto verrà punito dall'Amia che ha già usato il pugno duro contro dodici dipendenti sospesi per assenteismo.
L'ex municipalizzata proverà a smaltire il surplus di rifiuti accumulatisi durante il fine settimana, per il quale è stato disposto il richiamo in servizio di tutto il personale addetto alla raccolta.
"La macchina organizzativa di Amia - prosegue la nota - ha programmato uno sforzo straordinario per far sì che anche nei prossimi turni pomeridiano e notturno escano in servizio tutti i 32 mezzi, con un impegno eccezionale di personale". L'azienda dice anche di aver ottenuto da Unieco la disponibilità a far funzionare il trituratore pure oggi e domani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati