Rossi: "La squadra non sbaglia due volte di fila"

Il tecnico del Palermo è fiducioso sulle possibilità di rifarsi dopo lo scivolone di Cagliari. E su Maccarone: "Finchè farà parte del gruppo, lo terrò in considerazione".

PALERMO. Il Palermo difficilmente sbaglia due volte di fila. Si basa su questa convinzione il pensiero di Delio Rossi in vista della gara di domani contro il Brescia. Dopo la partita “sciocca” di Cagliari, come lo stesso Rossi l’ha definita, infatti, il tecnico rosanero, intervenuto oggi in conferenza stampa a Boccadifalco, chiama alla riscossa i suoi. «Credo che domani i ragazzi possano fare bene contro il Brescia. Va dato atto ai giocatori che sono mai state sbagliate due gare di fila, perché non siamo una squadra come Inter, o Milan, che può permettersi di prendere alla leggera un incontro».
Rossi torna anche sulla sconfitta sul campo del Cagliari. «Fino all’errore del guardalinee e al loro vantaggio il Palermo non aveva fatto male. Poi la squadra è andata in confusione e ho avuto la sensazione che gli uomini in campo tentassero di portare il massimo risultato col minimo sforzo. Per questo motivo, ho definito questa partita sciocca».
Si passa poi a parlare di formazione. Se in avanti Rossi può tornare moderatamente a sorridere per il recupero dall’influenza di Miccoli e per Pastore che, anche se non al cento per cento, sarà disponibile per domani, lo stesso non si può dire per il reparto arretrato. L’allenatore di Rimini, infatti, perde Goian per due mesi. Gli esami strumentali di oggi, dopo lo scontro con Pazzini nella gara dell’Epifania, hanno evidenziato una lesione del terzo grado del flessore della gamba sinistra.
Ma l’argomento principale rimane Maccarone, messo sul mercato dalla società rosanero. A fare il punto della situazione su Big Mac, ci pensa Rossi. «Maccarone sta dando l'anima, impegnandosi al massimo, ma alcune cose non gli riescono. Comunque, ho vissuto la stessa situazione con Simplicio e Bresciano lo scorso anno e lo ho utilizzati fino all’ultimo giorno. Ho solo due punte a disposizione e devo tenere tutti in considerazione». Proprio a questo proposito, Rossi ha ribadito l’idea che il gruppo rosa, a dieci giorni dalla chiusura della finestra invernale di calciomercato, avrebbe bisogno di alternative in attacco.
Chiusura sugli arbitri. Se negli ultimi tempi ci sono state delle divergenze tra allenatore e presidente, di sicuro questo sembra essere al momento l’argomento che mette d’accordo Rossi e Zamparini. «Registro gli errori arbitrali solo in un senso e la mia idea me la sono fatta. Sono dell’idea che se i direttori di gara sbagliano, devono andare ad arbitrare in Serie B e Serie C. Inoltre, se andiamo a vedere gli errori, invece, capitano a tutti tranne che alle solite quattro. Il presidente fa bene a farsi sentire, difendendo la sua squadra e i suoi ragazzi. Io mi farei sentire in modo notevole all'interno del palazzo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati