Messina, la Dia sequestra beni per 25 milioni

Sigilli alle proprietà e a quote societarie di Francesco Scirocco, di Gioiosa Marea. E' sospettato di contiguità con esponenti di spicco del clan mafiosi della fascia tirrenica della provincia peloritana

MESSINA. La Direzione Investigativa Antimafia di Messina ha eseguito un provvedimento di sequestro di beni e quote societarie per un valore di circa 25 milioni di euro, emesso dal Tribunale di Messina a carico dell'imprenditore Francesco Scirocco, 45 anni, di Gioiosa Marea (ME).
E' sospettato di contiguità con esponenti di spicco del clan mafiosi della fascia tirrenica della provincia di Messina. La misura di prevenzione patrimoniale scaturisce dalla proposta avanzata dal direttore della Direzione Investigativa Antimafia, Generale Antonio Girone, integrata dalle indagini svolte dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Messina.
L'inchiesta della Procura ricostruisce l'ascesa imprenditoriale di Scirocco, sottolineando l'esistenza di un forte profilo sperequativo tra i beni posseduti ed i redditi dichiarati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati