Siracusa, l'Asp incrementa i servizi nefrologici

SIRACUSA. L'Asp incrementa i servizi nefrologici nel distretto ospedaliero Sr2 dell'Asp di Siracusa, che comprende gli ospedali di Augusta e Lentini, con l'attivazione della dialisi peritoneale, un trattamento domiciliare che si aggiunge all'offerta di emodialisi extracorporea ospedaliera.    
Il programma, curato dal team nefrologico del presidio ospedaliero di Lentini diretto da Vincenzo Puntillo, rientra nella riorganizzazione dell'offerta nefrologica dell'Asp di Siracusa, voluta dal dg Franco Maniscalco, con la recente istituzione dell'Area funzionale omogenea di nefrologia il cui coordinamento è stato affidato al direttore della nefrologia dell'ospedale Umberto I di Siracusa, Giuseppe Daidone. "La metodica della dialisi peritoneale - spiega Daidone - presenta diversi vantaggi per il paziente, tra i quali minori rischi infettivi, inferiore esposizione a materiali non biocompatibili, riduzione della limitazione all'assunzione dei liquidi, mantenimento della diuresi, possibilità di effettuare il trattamento con la massima sicurezza nel proprio domicilio".    

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati