Formazione, il governo manda in pensione 1.537 persone

Pronto un piano la fuoriuscita di questo personale che dovrà essere realizzato per la fine di aprile 2011, con un risparmio di circa 46 milioni di euro

Sicilia, Politica

PALERMO. La Regione siciliana si prepara a mandare in "pensione" 1.537 dipendenti degli enti di formazione professionale (1.500 quelli accreditati), su un totale di 8 mila persone in servizio.
La fuoriuscita di questo personale è prevista per la fine di aprile 2011, con un risparmio di circa 46 milioni di euro. Secondo uno screening dell'assessorato regionale alla Formazione, i lavoratori che hanno già maturato i requisiti per la pensione sono 537 e per regolare la loro posizione la Regione venerdì prossimo siglerà un protocollo d'intesa con l'Inps. Per altre 600 persone, tra docenti e amministrativi, la Regione aprirà un confronto con i sindacati per definire le modalità di accompagnamento alla pensione, essendo prossimi alla quiescenza.
Un ulteriore esubero di 400 persone sarà gestito con strumenti alternativi, utilizzando progetti finanziati con fondi europei. "Bisogna ridimensionare il numero del personale degli enti, in totale 8 mila dipendenti - conferma il capo di cabinetto dell'assessorato alla Formazione, Nino Emanuele - E' necessaria un'operazione di alleggerimento del sistema per riformare la formazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati