Porto Empedocle, busta con proiettili al sindaco

Intimidazione contro Calogero Firetto, che è anche coordinatore provinciale dell'Udc. Ha denunciato il ritrovamento dell'involucro sul parabrezza della sua auto

AGRIGENTO. Intimidazione contro il sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto. Il primo cittadino, coordinatore provinciale dell'Udc, ha denunciato il ritrovamento di una busta gialla sul parabrezza della sua auto, una Mercedes classe A.
All'interno c'erano due proiettili calibro 38 e un ritaglio di giornale con la sua foto e la scritta 2011. "Il governo adotti misure straordinarie per il controllo del territorio e a tutela di chi opera per la legalita", afferma Angelo Capodicasa, deputato del Partito Democratico, in un'interrogazione al ministro dell'Interno, Roberto Maroni, per denunciare "i numerosi episodi di intimidazione ai danni di amministratori locali, che si sono verificati nella provincia di Agrigento". Solidarietà a Firetto è stata espressa anche dall'Udc di Racalmuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati