L'ira di Zamparini: segnalinee incapace o in malafede

Il presidente del Palermo commenta l'errore arbitrale in occasione del primo gol del Cagliari: "Vedremo che iniziative prendere, il morale della squadra è a pezzi"

PALERMO.  "Un segnalinee che non si accorge di un fuori gioco di un oltre metro o è un incapace o è in malafede. Siamo stati vittima di un errore arbitrale". Lo dice il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini dopo la sconfitta per 3-1 a Cagliari (primo gol di Matri in fuorigioco).  "Siamo amareggiati - aggiunge -. Nel nuovo anno abbiamo giocato tre partite: a Bari ci hanno dato contro un rigore che non c'era quando stavamo vincendo e abbiamo pareggiato. Col Chievo non ci hanno concesso un rigore chiarissimo e anche oggi il risultato è stato determinato con l'ennesimo errore arbitrale ai danni del Palermo".
Zamparini non ci sta. E annuncia una reazione. "Già nel girone d'andata ci sono stati 12-13 errori contro di noi - prosegue  - , vedremo ora che tipo di iniziative prendere presso le istituzioni: quando ci sono 50 indizi che vanno nella stessa direzione, diventano una prova".  Nonostante infatti il patron rosanero ammetta  che "la squadra non ha fatto una gran partita", lamenta però che "quando i giocatori vedono che sistematicamente gli errori nei loro confronti il morale della squadra ne esce a pezzi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati